Girone B, il punto della situazione: la Reggiana brilla su tutte

04.02.2020 20:08 di Tutto Carpi   Vedi letture
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
Girone B, il punto della situazione: la Reggiana brilla su tutte

Nel Girone B la Reggio Audace ringrazia la doppietta di Luca Zamparo (colpo di testa da centro area più rigore conquistato e trasformato) e si avvicina alla capolista Vicenza (ora solo 5 punti dividono la prima e la seconda piazza). Sudtirol, Padova e Feralpisalò rafforzano il loro posizionamento playoff con successi griffati (anche) dai nuovi volti: gli altoatesini dilagano dimostrandosi più forti degli infortuni. Vecchi deve infatti rinunciare a Manuel Fischnaller, tornato in biancorosso ma bloccato da un problema nel corso del riscaldamento. Al suo posto Nicolò Gigli (il tecnico opta infatti per un cambio modulo in extremis) e il difensore mette lo zampino nel primo gol e segna il terzo in corsa. Il secondo, invece, è opera di un'altra new entry Marco Beccaro. Il gran ballo dei debuttanti termina quindi in gloria con buona pace dell'Arzignano. Anche per i patavini il risultato è rotondo (4-0 ai danni della malcapitata Vis Pesaro) e nel tabellino marcatori spicca Francesco Nicastro, che ha sbloccato il risultato con una rete al volo di sinistro (ed è già al terzo gol in biancoscudato). Per i Leoni del Garda, raccontano i colleghi di tuttoc.com, le danze sono aperte dalla prima rete di Luca Miracoli, che al ritorno in verdeblù potrebbe persino segnare la doppietta se non che nella seconda occasione l'arbitro annulla tutto.  Croce e delizia in casa Piacenza che contro il Cesena non va oltre il pari: nella nebbia del 'Garilli' sono appunto i nuovi protagonisti. E' infatti Alessandro Polidori dagli undici metri a sbloccare il risultato. Ma il nuovo portiere biancorosso Stefano Mazzini non può nulla sul colpo di testa del centrocampista neobianconero Francesco Ardizzone. Pari e patta e tutti scontenti: gli emiliani alla terza X di fila e senza successi da 5 turni così come i romagnoli, con Viali al debutto in panchina. Lotta salvezza infiammata dai nuovi acquisti della Fermana, ma anche di Ravenna-Imolese così come del fanalino di coda Rimini: il derby romagnolo tra giallorossi e rossoblù è decisa dal colpo di testa di Benjamin Mokulu e dal piattone di Matteo Chinellato. Ma non solo il gol dell'ex Padova è propiziato dall'assist del difensore Nebil Caidi. La truppa allenata da Colella ha invece cullato per 94' il sogno di tornare al successo dopo 3 ko di fila (nonché l'assalto al penultimo posto) grazie al primo gol del difensore Roberto Codromaz (un tocco preciso di testa) e al raddoppio di Tony Letizia, che va a prendersi il calcio di rigore per poi trasformarlo. Pur avendoli citati per primi, chiudiamo, coi marchigiani anch'essi vittoriosi in un derby, quello di San Benedetto del Tronto. E chi a deciderlo se non il nuovo arrivo Samuele Neglia? Antonioli lo aveva detto: col mercato la società aveva dato un segnale preciso, la salvezza a tutti i costi e con l'ex Bari ecco il primo scatto. A far da contraltare il povero Samuele Massolo, portiere della Sambenedettese, che diventa così il capro espiatorio della sconfitta.