Serie B, in attesa del posticipo ecco il punto della situazione

05.11.2018 19:21 di Tutto Carpi  articolo letto 11 volte
Fonte: TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Dario Dinocca/BasicStudios
Serie B, in attesa del posticipo ecco il punto della situazione

In attesa del big match nel posticipo all'Adriatico tra i padroni di casa del Pescara e il Lecce di Fabio Liverani, la Serie B ha una nuova capolista: il Palermo. I rosanero volano in vetta alla classifica grazie alla vittoria per 2-1 al Barbera contro il Cosenza. Grande impatto per Roberto Stellone, diventano tredici i punti conquistati su quindici disponibili per l'ex tecnico del Frosinone. Comincia a prenderci gusto Puscas, l'attaccante dei siciliani entra dalla panchina e segna il gol da tre punti come successo tre settimane fa al Via del Mare contro il Lecce. Momento diametralmente opposto a Verona, non vince al Bentegodi l'Hellas contro la Cremonese a pochi giorni dalla sconfitta con l'Ascoli. Gol in avvio di Antonio Caracciolo, pareggio dei grigiorossi che sorprendono tutti e sollevano dall'incarico il tecnico Mandorlini. Rimane sulla graticola l'allenatore dei gialloblu Fabio Grosso. Cade ancora il Benevento, sembrava aver ripreso in mano il campionato la formazione di Bucchi ma viene sconfitta al Vigorito dall'Ascoli bravo a ribaltare l'iniziale vantaggio firmato da Massimo Coda. Bianconeri di Vivarini in un grande momento positivo, zona playoff ad un passo dopo le vittorie con i campani e l'Hellas nel giro di quattro giorni. Si ferma sul più bello la Salernitana, trasferta amara quella del Penzo di Venezia che esulta per la rete di Domizzi. Lagunari con una marcia in più dopo il cambio in panchina, Walter Zenga ha fatto dimenticare in fretta Vecchi. Ancora un pareggio per il Cittadella, la squadra di Venturato non va oltre lo 0-0 contro il Padova che rimane in zona pericolante. Gol, emozioni e pareggio finale per 2-2 allo Zaccheria, un punto per parte tra Foggia e Brescia con i pugliesi ancora in zona penalizzazione soprattutto per la zavorra del meno otto di penalizzazione. Sperava in un inizio migliore Massimo Oddo sulla panchina del Crotone, 1-1 allo Scida all'esordio per l'ex tecnico del Pescara. Ai punti i pitagorici avrebbe meritato la vittoria, Carpi bravo e fortunato con Concas a strappare un punto importante su un campo difficile. Sprofondo Livorno, sono sette adesso le sconfitte per la squadra di Cristiano Lucarelli. Perugia avanti, rimonta amaranto con Diamanti e secondo ribaltone della formazione di Nesta che fa un bel salto in classifica portandosi a meno uno dall'ottavo posto.