Top 11 sedicesima giornata: Girone B, in attacco presente Vano del Carpi

27.11.2019 13:18 di Tutto Carpi   Vedi letture
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com
Top 11 sedicesima giornata: Girone B, in attacco presente Vano del Carpi

Nel Girone B weekend favorevole per il Vicenza che batte 2-1 il Fano e aumenta a quattro punti il distacco sul secondo posto, adesso occupato da Carpi, Sudtirol e Padova. Gli altoatesini si fanno battere dalla Triestina in extremis mentre i patavini vincono di misura sul Rimini, con gli emiliani che superano per 2-1 la Virtus Verona. Scende al quinto posto la Reggiana, raggiunta sul pari dalla Fermana nei minuti finali. Delusioni, invece, per Feralpisalò e Piacenza: i gardesani perdono con la Sambenedettese per 2-0 mentre la Lupa si fa imporre il pari a occhiali dall'Imolese. Esulta il Cesena che batte il Modena nel derby, agganciandolo in classifica. Bene anche la Vis Pesaro, tornata alla vittoria grazie al successo sull'Arzignano. Pirotecnico pari, infine, per Vis Pesaro e Ravenna, con sei reti in totale. Di seguito la Top 11 della 16^ giornata del Girone B secondo TuttoC.com:

PORTIERE

Gian Maria Rossi (Imolese): al Garilli arrivano i fischi, ma sono tutti per il Piacenza. Che non riesce mai a superare il guardiapali rossoblù. Per un clean sheet che vale un preziosissimo punto.

DIFENSORI

Alessandro Brunetti (Cesena): nel derby ci mette tutta la concentrazione possibile, costringendo gli avanti modenesi a girare lontano dal suo raggio d'azione. Alla fine arriva la vittoria con zero gol sul groppone.

Rafa Munoz (Gubbio): in realtà gioca da quinto di centrocampo ma noi, con una licenza poetica, lo inseriamo nel suo classico ruolo di terzino. E lo mettiamo perché trova la via della rete nella sagra del gol col Ravenna. Giocando sempre a ritmi elevati.

Ilario Iotti (Fermana): anche lui da esterno basso lo inseriamo qui. Perché contro la Reggiana resiste alle folate avversarie e la mette in mezzo all'area granata ogni volta che può. Aiutando i suoi ad acciuffare il pari nel concitato finale.

CENTROCAMPISTI

Marco Frediani (Sambenedettese): un gol, l'ennesimo, e una partita di fitte trame di gioco e una grande intesa con gli attaccanti. Il tutto giocando a centrocampo. Il jolly rossoblù è in gran forma.

Matteo Mandorlini (Padova): azzecca il momento migliore per tornare al gol dopo due anni. E lo fa, entrando dalla panchina, con una legnata che stende il Rimini e riporta al secondo posto i patavini.

Ivan Varone (Reggiana): sta diventando un assiduo frequentatore della nostra speciale formazione settimanale. Anche perché continua a segnare, giornata dopo giornata.

Jari Vandeputte (Vicenza): entra e cambia il match. Dai suoi piedi nascono le azioni più pericolose dei biancorossi che mettono così sotto il Fano, lo rimontano e lo superano. Suo l'assist per il pari di Saraniti.

ATTACCANTI

Davis Mensah (Triestina): bravo e fortunato. La sua buona stella gli fa trovare un pallone comodo comodo, la sua bravura gli permette di farsi trovare al posto giusto nel momento giusto, e di superare con grande freddezza il portiere prima di depositare la sfera in rete.

Francesco Grandolfo (Vis Pesaro): un assist, un gol e un'espulsione procurata. La punta biancorossa è decisiva per riportare i suoi alla vittoria dopo un mese. Un vero animale d'area.

Michele Vano (Carpi): fanno otto in campionato e tredici in stagione, Coppa compresa. La rete che stende la Virtus Verona arriva di testa, il suo biglietto da visita, e vale tre punti preziosissimi per la corsa al primo posto.

ALLENATORE

Paolo Montero (Sambenedettese): gran gara dei rossoblù che stendono una Feralpisalò reduce da un ottimo momento. Bel gioco, grande convinzione, voglia di lottare. Il giusto mix tra la tanta tecnica presente nei piedi dei marchigiani e la grinta del proprio mister.