Top & flop di Vicenza-Carpi, Saber spicca tra gli emiliani

20.01.2020 13:18 di Tutto Carpi   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Top & flop di Vicenza-Carpi, Saber spicca tra gli emiliani

TOP

Vandeputte (Vicenza Virtus): elemento di grande spessore il belga, anche questa sera ha dimostrato di possedere ottime qualità, riuscendo a metterle al servizio della squadra, abile nel trovare spazi sfruttando la sua velocità e la capacità di smarcarsi oltre ad un piede molto educato, dal suo destro la traversa di Guerra e il gol di Cinelli. TALENTO PURO

Saber (Carpi): sostanza e quantità al centrocampo del Carpi, lotta come un gladiatore provando a dare ordine alla manovra anche quando la gara diventa molto nervosa e confusionaria, uno dei pochi ad essere lucido e razionale nel finale, scrivono i colleghi di tuttoc.com. PUNTO DI RIFERIMENTO

FLOP

Nessuno nel Vicenza Virtus: a tratti è stata una autentica battaglia quella del "Romeo Menti", la truppa di Di Carlo ha avuto la forza e il carattere per portarla dalla sua parte, mostrando ancora una volta di essere sicuramente la favorita per il successo finale. I campionati non si vincono solo con la qualità del gioco, ma lottando quando se ne presenta il bisogno e sacrificarsi quando la gara lo impone. MATURI

Maurizi (Carpi): entra nel finale per dare un pizzico di freschezza ed imprevedibilità con la squadra in dieci alla ricerca del pareggio, nel periodo in cui rimane in campo non trova di meglio che farsi notare con la sconsiderata entrata da dietro su Zonta, l'episodio che fa scorrere i titoli di coda sulla contesa. IMPATTO NEGATIVO