Carpi 7 bellezze: 1-0 alla Samb e continua la corsa sul Vicenza

15.12.2019 20:28 di Tutto Carpi   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Carpi 7 bellezze: 1-0 alla Samb e continua la corsa sul Vicenza
Dunque ancora record per il Carpi, che fa 7 vittorie consecutive: nella sua storia del professionismo non era mai successo. Emiliani che abbattono il loro record di domenica scorsa: a cadere stavolta è la Sambenedettese, battuta per 1-0 e che non ha certo sfigurato, ma ha fatto davvero poco per non meritare la sconfitta. Partita giocata a grandi ritmi da entrambe le squadre, con poche occasioni da gol e tutte del Carpi. Primo tempo che terminava con una sola vera occasione per il Carpi: Sabotic colpiva di testa da due passi dalla linea di porta, ma Santurro respingeva con una grande parata. Oltre a ciò i Biancorossi confezionavano due belle occasioni con tiri dalla distanza da parte di Jelenic e Saric, ma la palla terminava sempre a lato o alta. La Samb, dopo un inzio promettente con un colpo di testa di Frediani, di poco a lato, non si vedeva quasi mai dalle parti di Nobile tranne qualche azione pericolsa di Volpicelli, il più in palla dei suoi ma nulla più. Secondo tempo che iniziava con gli uomini di Montero che spingevano sull’acceleratore, tanto che il tecnico uruguagio inseriva il gioiellino Di Massimo per alzare il livello di qualità del gioco e provare a vincere la partita. Proprio in questo momento favorevole ai marchigiani, il Carpi trovava il vantaggio al 71° minuto, dagli sviluppi di un calcio d’angolo. Corner, battuto magistralemente da Jelenic, Maurizi impattava sul pallone dall’interno dell’area piccola e siiglava il gol vittoria. Da allora la Samb subiva il colpo e non riuscirà più a rendersi pericolosa dalle parti di Nobile. Il Carpi sprecava qualche contropiede che inevitabilemente aveva, ma non riuscirà a chiudere la partita. Da segnalare, nei minuti di recupero, brutto gesto di Di Massimo, scrive TuttoC.com, entrato per dare una svolta alla partita, la chiude definitivamente in favore degli avversari, facendosi espellere per un fallo inutile a centrocampo.