Carpi, che rimonta: i biancorossi battono 3-2 lo Spezia e sperano...

23.02.2019 19:02 di Tutto Carpi  articolo letto 10 volte
Carpi, che rimonta: i biancorossi battono 3-2 lo Spezia e sperano...

Il Carpi è vivo e ha un cuore forte. I biancorossi risorgono con lo Spezia, si riprendono quanto perso col Perugia e lo fanno con una rimonta da urlo negli ultimi 5 minuti. Conferma per il 4-4-1-1 di Castori con il debutto di Mustacchio e la sorpresa Vitale dietro all'unica punta Cissè. Parte forte la squadra di Castori con due occasini lampo, manco a dirlo, targate Mustacchio. L'ex Perugia prima mette i brividi alla difesa ligure con un tiro cross che viaggia pericolosamente davanti alla porta di Lamanna e poi impegna lo stesso portiere con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner. La reazione dello Spezia non si fa attendere e si manifesta tutta nel palo di Galabinov, colpito con un tiro dal limite. Al 30' il vantaggio biancorosso. Rimessa laterale sulla trequarti a cercare Vitale che spizza sul secondo palo dove, come un avvoltoio, si avventa Mustacchio e insacca il più facile dei gol, il suo primo con la maglia emiliana. Si va al riposo col vantaggio biancorosso. Ma la ripresa -continua il Resto del Carlino- ha, di nuovo, un sapore beffardo in una stagione davvero maledetta. Nemmeno il tempo di rientrare in campo e lo Spezia trova il pari con Gyasi, abile a vincere il duello fisico su Kresic e a insaccare Piscitelli in area piccola. 1-1, tutto da rifare per un Carpi che sembrava essere in controllo. I biancorossi provano a reagire ma non si rendono mai pericolosi dalle parti di Lamanna, anzi, l'imprecisione regna sovrana. Il cambio decisivo lo effettua Marino che, da perfetto stratega, getta nella mischia Okereke nel momento clou della partita. Il gioiellino bianconero non perdona, raccoglie una palla vagante in area di rigore al 72' e trafigge Piscitelli. Ma quando tutto sembra perduto, i biancorossi gettano il cuore oltre l'ostacolo e trovano il pari con Marsura a cinque minuti dal termine. L'ex Venezia è abile a ribadire in rete un cross di Pachonik a pochi passi da Lamanna. Castori dalla panchina guida i suoi a buttarsi in avanti alla ricerca della vittoria. Al 91' Coulibaly raccoglie un pallone dal limite dell'area, dopo un calcio d'angolo, e lascia partire un destro imparabile per Lamanna: la rimonta è completata, è 3-2. Il Carpi abbandona l'ultimo posto e vola in zona playout, quella con il Cosenza nel turno infrasettimanale di martedì, sarà una gara decisiva.