B a 40, Gravina: "Si è confuso norma, illuso club e tifosi"

04.07.2020 13:06 di Tutto Carpi   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
B a 40, Gravina: "Si è confuso norma, illuso club e tifosi"

Gabriele Gravina, presidente della Figc, ha concesso una lunga intervista ai colleghi di Tuttosport per fare il punto della situazione alla ripresa ed ha parlato di quando si potrà immaginare il ritorno dei tifosi negli stadi: "E' il vero tema, il pubblico è l'anima di questo sport. Lo spettacolo del calcio non può sopravvivere a lungo senza la passione dei propri sostenitori. Se la curva dei contagi continuerà a scendere, mi auguro che il Comitato tecnico scientifico nei prossimi giorni possa darci nuove indicazioni. Noi siamo pronti". Sui problemi della Serie C ed una soluzione ad essi (che sia semiprofessionismo o riduzione del numero dei club) ha poi proseguito: "Il Coronavirus ha interrotto la discussione tra le varie componenti che avevo sollecitato a inizio 2020. E' mia intenzione riprendere da dove eravamo rimasti perché la riforma dei campionati è funzionale al completamento del progetto di risanamento e poi di innovazione che abbiamo intrapreso con le norme varate dal 2018 ad oggi". Inattuabile invece la proposta di una Serie B a 40 squadre: "Non so quanto volutamente, è stata confusa la natura e la portata della cosiddetta 'norma Gravina' facendo pensare alle società, illudendo tanti tifosi, che si potessero calpestare regole chiare, cancellando a tavolino delle categorie senza uno straccio di condivisione né tanto meno di progettualità".