Granoche: "Triestina competitiva come Reggiana, Carpi e le altre favorite"

23.06.2020 09:34 di Tutto Carpi   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Granoche: "Triestina competitiva come Reggiana, Carpi e le altre favorite"

Dalle colonne de Il Piccolo Pablo Granoche parla della preparazione ai playoff della Triestina: "Ci stiamo allenando bene, sono contento perchè vedo la squadra molto motivata. Dico la verità, pensavo che la ripresa del lavoro fosse più difficile ma questo lungo periodo stando a casa ci ha evidentemente dato tanta voglia per tornare in campo con motivazioni altissime. Normale che bisogna ritrovare la gamba giusta. Purtroppo il nostro percorso si è interrotto proprio mentre stavamo migliorando tanto e trovando una strada importante. Ma per tutti è come se questo tempo non fosse passato, abbiamo ritrovato i lavori lasciati tre mesi fa e i ragazzi mentalmente ci sono. Anche tatticamente non c'è stato bisogno di ripetere tante volte le stesse cose. Insomma non ci siamo dimenticati di niente, e abbiamo ripreso il filo interrotto con la vittoria sul campo di Ravenna. Un mese di preparazione è un periodo giusto per ritrovare la forma, ovvio che trattandosi di partita secca devi cercare di trovare subito brillantezza, non hai tempo di sbagliare nè di andare a giocartela a lungo termine. Bisogna essere brillanti e rapidi il prima possibile, cerchiamo più quello che il fondo, perchè devi giocarti subito tutto in 90 minuti. In effetti ci aspetta un'impresa, però siamo motivati e se riusciamo a passare il primo turno, che per me sarà il più difficile, non so poi chi sarà contento di affrontare la Triestina. Se avanziamo di un paio di turni, poi diventiamo difficili da battere per chiunque. Secondo me il Bari sarà la squadra da battere, se avremo la possibilità e la bravura di arrivare fino in fondo, credo sia la squadra più difficile da affrontare. Poi credo sia ostico il Catanzaro e anche quelle del nostro girone, Reggiana e Carpi, sono molto competitive. L'anno scorso arrivammo secondi, avevamo la Serie B a un passo, adesso invece serve un'impresa. E proprio fare un'impresa sarebbe l'unica manera di cancellare quella delusione di un anno fa".  Lo riporta TuttoC.com