Morrone: "Per la promozione Bari, Ternana, Reggiana e Carpi su tutte!"

22.06.2020 13:02 di Tutto Carpi   Vedi letture
Morrone: "Per la promozione Bari, Ternana, Reggiana e Carpi su tutte!"

Chi la Serie C la conosce bene, è Alfonso Morrone, ex direttore sportivo - tra le altre - di Fondi, Racing Roma e Pro Piacenza, e presidente dell’ADICoSp (Associazione Direttori e Collaboratori della Gestione Sportiva). Forse un ritorno in vista in Serie C per il dirigente, che sta trattando, a nome di una cordata, l'acquisto del Grosseto.
Per parlare di questo e molto altro, i microfoni di TuttoMercatoWeb.com, lo hanno contattato.

Prossima al via anche la Serie C: a fronte di quanto visto in Serie A e B, che gare si prevedono in terza serie?
"Avendo avuto già un assaggio con le partite di A e B, credo che anche per la C assisteremo, specialmente all’inizio, a gare con ritmi non elevati e con i calciatori non al massimo della forma. Essere catapultati su un campo da calcio e disputare una partita ufficiale senza aver avuto la possibilità di un rodaggio con partite amichevoli, andrà a discapito dello spettacolo. Però bisognava ripartire, e credo che dopo alcune giornate si assisteranno a performance consoni alle categorie".

La condizione delle squadre sarà un'incognita. A sensazione, quali sono le più accreditate per salvezza e promozione?
"Proprio in virtù di quanto asserito prima, credo che nelle prime partire il gap sarà sicuramente più ristretto tra le varie squadre. I playoff e i playout già erano delle vere e proprie lotterie, ora lo saranno ancor di più. Dovendo azzardare dei pronostici, per la promozione in B, vedo naturalmente il Bari favorito su tutte, e a seguire Ternana, Reggiana e Carpi. Starei però molto attento a delle vere e proprie sorprese, che potrebbero venire da Feralpisalò, Carrarese, Renate, Monopoli e Catanzaro. Per i playout vedo più incertezz,e con la Sicula Leonzio secondo me molto accreditata alla salvezza. Occhio anche alla Giana Erminio che, come i siciliani, stava disputando un ottimo girone di ritorno, risalendo sensibilmente la classifica".

A proposito di Serie C, il suo nome è stato accostato recentemente al Grosseto. Si parla di un incontro previsto per mercoledì.
"Ho avuto alcuni incontri con l’attuale proprietà, artefice di una grande cavalcata che ha riportato il Grosseto nei professionisti. Al momento credo che in Maremma stiano guardando altre situazioni, e noi di riflesso stiamo analizzando altre opportunità. Rappresento un importante pool di aziende e sarebbe un peccato non coinvolgerlo in un progetto calcistico perché, oltre alla passione per il calcio, è un gruppo molto solido economicamente. In queste settimane noto che, seppur in difficoltà, molti presidenti non sono disposti a lasciare la mano. Le richieste vanno più verso eventuali sponsor. Evidentemente poi tutta questa crisi in Serie C non c’è. Non posso che essere contento di ciò".

Grosse novità per ADICoSp, di cui è presidente: la FIGC riconosce il corso da voi organizzato in management per società calcistiche.
"Altro piccolo tassello a favore della nostra categoria. Dopo il riconoscimento, ora collaboriamo in sinergia con l'Università LUM Jean Monnet di Bari, ma con sedi in tutta Italia, per l’organizzazione del corso di Direttore Sportivo. Credo che coinvolgere una prestigiosa Università per formare i futuri direttori e segretari sia garanzia di qualità. A fine corso si consegue il Master in Management delle Società Calcistiche che permetterà di andare a Coverciano per sostenere gli esami per la abilitazione da parte della FIGC. Questa sarà una sessione online per motivi legati al contagio da Covid. Il calcio ha bisogno di competenza e soprattutto di professionalità e l’ADICoSp è in prima fila per salvaguardare queste due prerogative che negli anni si sono un po’ perse. Chi fosse interessato può consultare la nostra pagina Facebook o il nostro sito istituzionale".