Pres. Reggiana: "B a 40? Soluzione a tanti problemi"

14.05.2020 09:44 di Tutto Carpi   Vedi letture
Pres. Reggiana: "B a 40? Soluzione a tanti problemi"

Il presidente della Reggiana Luca Quintavalli intervistato da Tuttoc.com è tornato sulle decisioni dell'Assemblea di Lega Pro che hanno premiato (in attesa del Consiglio Federale) il Carpi anziché il suo club, o il Bari. “Non mi sento all'angolo perché a decidere è il Consiglio Federale mentre l'Assemblea ha potuto al massimo fare una proposta. Inoltre c'è stato un grande equilibrio tra le soluzioni proposte, la maggioranza non è stata assoluta ma semplice e c'è stato un astensionismo molto alto. Noi non siamo contrari al merito sportivo, ma vogliamo che la comparazione sia fatta a parità di gare disputate quindi ragionando sulle 26. In questo caso il merito sportivo ci premierebbe anche se noi vorremmo giocare i play off da disputare quando il virus ci darà la possibilità di farlo nella massima sicurezza per la salute. Nel caso sia troppo complicato concludere l'intera stagione, si potrebbe pensare alla disputa dei soli playoff o a un mini-playoff, ipotesi che permetterebbe di far iniziare il prossimo campionato solo con un leggero ritardo. - continua Quintavalli tornando anche sulle parole del ds Tosi – Ha usato toni forti che vanno a completare una giornata non felice. Gestire un'assemblea da remoto con la consapevolezza di dover decidere qualcosa che sarà vagliato da altri non è sicuramente il modo migliore per ragionare. B a 40? A me piacerebbe tanto sia perché il calcio e la Serie C hanno bisogno di una riforma radicale sia perché eviterebbe tantissimi ricorsi oltre a risolvere in gran parte i problemi di sostenibilità per le serie minori. Anche perché io trasformerei la Serie D, creando un'interregionale d'élite che diverrebbe la nuova Serie C, con grande blasone ma con detrazioni importanti".